Energie contemporanee. Una collettiva a Venezia

Energie contemporanee. Una collettiva a Venezia

Lori Adragna

Ca’ Faccanon, Venezia – fino al 26 novembre 2017. Selezionata tra gli eventi collaterali della 57. Biennale d’Arte, l’esposizione veneziana indaga la materia che costituisce l’opera d’arte. Attraverso i lavori di diciassette artisti, tra Occidente e Oriente.

La vasta superficie open space al primo piano di Ca’ Faccanon, uno splendido palazzo dall’architettura gotico veneziana, ospita Modus. Tecniche, poetiche, materiali nell’arte contemporanea, a cura di Martina Cavallarin ed Eleonora Frattarolo.                                   Protagonista della mostra è la materia che costituisce l’opera d’arte, in un’analisi narrativa che include le innovazioni scientifiche e le tecniche compartecipi nel generarne la forma, nonché gli esiti poetici, attraverso gli interventi di diciassette artisti. È un percorso espositivo in penombra che coinvolge lo spettatore, catapultato quasi all’interno di uno spazio primigenio, archetipo dell’energia generatrice che permane come sostrato nel divenire dei mutamenti. L’allestimento privilegia la luce artificiale che, puntata con efficacia sulle singole installazioni, ne riverbera l’unicità e al tempo stesso esalta il senso creativo legato all’idea di connessione.

– Lori Adragna-Artribune